Abbracciare non è un vizio

Non è la mamma che dà al bimbo il vizio di stare in braccio, di poppare spesso, di aver bisogno di lei durante la notte… È il bambino che nasce così. Non si tratta di abitudini acquisite ma di norma biologica. È la selezione naturale che ha portato i bambini a cercare il contatto e la protezione degli adulti. Al di là dei diversi usi e delle diverse culture, ogni neonato in qualunque Paese del mondo presenta pochi, ma fondamentali bisogni: il bisogno di contatto, nutrimento, vicinanza.
Come si può pensare di viziare un bambino di affetto? I vizi sono verso gli oggetti non sono vizi d’amore!
Ti terrò in braccio finché tu lo vorrai ❤

10 maggio 2018, Giulia
10 maggio 2020, Giulia e Elisa 🌹

Dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...