La praticità della fascia ad anelli

La fascia ad anelli portabebè è ormai diventata per me un accessorio must have. Una volta provata, è diventata indispensabile a casa ed in borsa, non posso più fare a meno! Leggera e tascabile: sempre pronta all’uso.

La fascia ad anelli è una fascia di tessuto alta circa 70 e lunga quasi 2 metri, con due anelli fissati ad una estremità che servono come chiusura. L’estremità libera della fascia ad anelli, viene fatta passare nei due anelli in modo da creare un’amaca nella quale viene accomodato il bambino.

Nel video ti mostro come si mette: https://youtu.be/hX9eU3wc5E4


E’ possibile utilizzarla per portare il bimbo pancia a pancia o sul fianco, prestando attenzione a posizionare il pupo formando una seduta divaricata con le ginocchia sempre più alte del sedere nella posizione a M.

Ma quando si può utilizzare la fascia ad anelli?


La fascia ad anelli non può essere utilizzata per i neonati. Il suo utilizzo è indicato dai 4-5 mesi circa, o comunque da quando il bimbo regge bene ed autonomamente la testa. La fascia ad anelli è l’ideale per i brevi periodi in braccio e per gli spostamenti veloci. Ottima per quando devi cucinare, stendere, ritirare la posta o scendere dall’auto per le commissioni veloci come prendere il pane. Con la mia prima bimba Giulia la utilizzavo tantissimo anche al mare per il tragitto spiaggia/hotel, senza dover ricorrere al passeggino (provate a trainare il passeggino nella sabbia….)

Il vantaggio principale come avrete capito è la velocità con cui si indossa, si mette e si toglie in un attimo e non richiede la conoscenza di particolari tecniche di legatura. Basta far passare la stoffa negli anelli, tirare correttamente tutti i lembi e il gioco è fatto. È ottima anche per i papà! Inoltre è pratica anche quando la si deve togliere.


Una volta scoperta e provata, la fascia ad anelli diventa una di quelle fasce che rimangono per lungo tempo tra le preferite delle mamme canguro, anche perché la si può utilizzare anche con i bimbi più grandicelli. Inoltre, soprattutto nel periodo estivo, è fresca e ariosa, questo perché c’è solo uno strato di tessuto a sorreggere il bambino.

La consiglio tantissimo come detto prima fin dai 4-5 mesi quando il bimbo inizia ad essere curioso, è ottima presentargli il mondo, protetto ancora dalle braccia della mamma o del papà. Elisa per esempio la adora perché quando la metto nella fascia tradizionale non vede bene perché è nella classica posizione pancia a pancia e la sua visibilità è poca. Portandola invece sul mio fianco, la vedo che si diverte tantissimo a guardarsi intorno! Inoltre si sente comunque protetta e quando gli stimoli sono troppi, chiude gli occhi e si riposa cullandosi sul petto di mamma o di papà.

L’unico neo sta tempo di utilizzo, portandolo sul fianco il peso del bimbo è scaricato tutto su una spalla, quindi non è particolarmente adatta se volete fare lunghe passeggiate…..per il resto è veramente il top!