Vacanza e lentezza

L’ho letto questa notte mentre non riuscivo a dormire: per godersi appieno le vacanze bisogna lasciare spazio alla lentezza.

E così questa mattina mi sono svegliata con questo bellissimo mantra: fai il bradipo, fai il bradipo.

Giulia si è svegliata alle 8 e anche io ero ancora a letto, me la sono presa in braccio e ci siamo coccolate per un bel po’, senza guardare l’orologio. E devo dire che stavo già meglio.

Colazione con calma, sistemare casa con calma, fare la spesa con calma. Ce l’ho fatta! Ho persino pranzato con calma.

Dobbiamo ricordarci che la vacanza rappresenta un vero e proprio investimento, anche dal punto di vista lavorativo! Il riposo è necessario perché stimola la creatività, rafforza la motivazione e riduce lo stress, permettendoci di lavorare meglio. 

Goderci la vacanza ci rende più produttivi, come dimostrano i risultati di una ricerca fatta addirittura da The Economist, e ha importanti benefici per la salute, scongiurando il pericolo della “sindrome di burnout” (meglio nota come sindrome di esaurimento professionale o come diciamo noi da stress da lavoro).

Spazio anche alla noia, anche se con una bimba di 20 mesi non ce ne sarà molto… ma la sfida è cercare di godere anche dei momenti di inattività anche perché il rientro a settembre quest’anno sarà impegnativo con Elisa in arrivo!

Sarà il mio obiettivo per queste vacanze: lentezza e relax più che posso e magari se possibile spegnere i riflettori anche sul mio lavoro. Sto seriamente pensando di andare al mare e lasciare a casa il tablet, così sono obbligata a non lavorare una settimana. Ma ce la farò??

Nel frattempo mi godo questa prima settimana a casa con Giulia cercando il più possibile di godermi il momento. Le sto togliendo il pannolino (si esatto non è molto rilassante come cosa) ma devo dire che siamo al quarto giorno e le cose procedono molto bene!

Quindi lascio anche a voi il messaggio: siate lenti durante le vostre vacanze!