Come applicare l’henné

Ne avrai sentito parlare già mille volte… Ma perchè fare l’henné? Primo motivo: costa pochissimo! L’ho trovato in promozione su Zenstore a soli € 1,49 per la confezione da 100gr! www.zenstore.it . L’henné colora ma non decolora i capelli, quindi non li rovina. Dona ai capelli un colore molto naturale. È particolarmente indicato per chi ha i capelli sottili o sfibrati: ogni applicazione di henné crea un sottile strato sopra al capello e regala quindi più spessore. Infine dopo l’applicazione, i capelli risultano essere più luminosi. La prima volta mi sono chiesta why not? E così sono ormai 3 anni che faccio solo henné: me ne sono innamorata.

La prima cosa da fare quando decidi di colorare i capelli è vedere se è il giorno giusto. Si sì hai letto bene! Per fare questo devi consultare il calendario lunare, strumento utilissimo per un sacco di cose tra cui anche per salute e bellezza.
Una volta individuato il giorno giusto puoi procedere, otterrai colori migliori.

Se è la prima volta che sperimenti l’henné ti consiglio di aspettare almeno 1 mese dall’ultima tinta chimica, se hai i capelli decolorati aspetta anche qualche giorno in più. Assolutamente consiglio di fare una prova su una ciocca di capelli nascosta, per vedere come si comporta il tuo capello. 

Il miglior hennè in commercio è la lawsonia inermis. Troverai diversi nomi in commercio ma sono semplicemente utilizzati per identificare le varie zone di origine.

I capelli devono essere asciutti e puliti. Preparare l’henné è veramente facile, basta miscelare la polvere con acqua calda NON BOLLENTE.

Ci sono varie scuole di pensiero che consigliano di aggiungere limone o aceto per far ossidare il colore lasciandolo a riposo per 10/12 ore. Oppure leggerai di aggiunte di bicarbonato yogurt caffè o olii essenziali… Io francamente non faccio nulla di tutto ciò, ritengo che ogni ingrediente aggiunto ostacoli il rilascio del colore.

Quindi:
– Proteggi le mani con un paio di guanti usa e getta altrimenti ti macchi
– Prendi una ciotola
– Metti l’henné in una quantità sufficiente per la lunghezza dei tuoi capelli (capelli lunghi 100gr).
– Aggiungi acqua calda un po’ alla volta e mescola finché avrai ottenuto un composto della consistenza dello yogurt.

La consistenza deve essere quella dello yogurt


– Applica con un pennello sui tuoi capelli, separando bene le ciocche, partendo dalla radice fino alle punte.

Solitamente alterno un mese con applicazione solo sulle radici ed il mese successivo applico l’henné su tutta la lunghezza.


– Copri bene la testa con la pellicola o con una cuffia da doccia usa e getta
– Metti sopra un berretto di lana serve a tenere alta la temperatura e a favorire il rilascio del colore. Se hai il casco usalo!

Io ho numerosi capelli bianchi e ho visto nel tempo che per i miei capelli basta lasciare agire l’henné per un’oretta e mezzo. Anche qui c’è chi ci dorme sopra anche 8-10 ore, secondo me ad un certo punto il potere colorante si esaurisce quindi rischi di dormire male e non avere benefici, forse solo un gran bel dolore cervicale.

Avendo i capelli puliti consiglio di fare un risciacquo solo con acqua e di applicare eventualmente il balsamo per districare. Consigliatissimo fare l’ultimo risciacquo acido con aceto, serve a chiudere le squame del capello. Fidati non ti puzzano i capelli di aceto, l’odore svanisce subito! Si fa così: 1 cucchiaio di aceto di mele in un litro di acqua fredda, agita e applica.

Consiglio: utilizza per l’asciugatura delle vecchie salviette, potresti macchiarle nel tamponare i capelli.

Procedi infine con l’asciugatura come tuo solito.

Con la lawsonia otterrai un colore rosso molto naturale che varia in base al tuo colore base di capello.

Ecco il risultato ottenuto alla luce artificiale

Personalmente non amo il rosso e quindi procedo ad una fase due dove scurisco i capelli con un’erba tintoria (indigo) che serve a rendere bruno l’henné. Faccio due passaggi obbligatori perché la lawsonia è l’unica erba in grado di coprire i capelli bianchi, quindi prima copro i capelli bianchi e poi vado ad aggiustare il colore.

Il procedimento per il secondo passaggio è lo stesso scritto sopra, solo lascio agire per meno tempo: basta un’oretta circa.

Essendo tardi il secondo passaggio lo farò domani in pausa pranzo, per oggi mi fermo qui! Ho preferito però coprire i ciuffetti bianchi, non riesco a guardarmi allo specchio quando li vedo spuntare! Meglio rossa per una mattinata che bianca. Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...